In questa sezione riporteremo di volta in volta suggerimenti o approfondimenti utili ad ottenere        sempre il massimo nella gestione dei colori e nella loro resa in fase di stampa  (profili colore, tipi di supporto, rapporto visualizzazione monitor-stampa....)                                                                              



Differenze di colore dal monitor alla stampa: calibrazione del monitor


Perchè a volte il risultato della stampa è così differente da ciò che si vede a schermo?

Un monitor non calibrato non fornisce un punto di bianco standard. varia dall'impostazione di fabbrica e dalla qualità dell'elettronica e del pannello usato.
Alcuni monitor consentono di impostare una regolazione "sRGB", ma di solito è poco affidabile a meno che non si tratti di prodotti di alto livello (e di conseguenza alto costo).


Un monitor non calibrato non regola il gamma e quindi può presentare dominanti verdi o rosse dovute al non perfetto allineamento dei tre canali RGB. Quindi a video verrà naturale compensare all'opposto, ottenendo immagini non neutre.
Anche in questo caso alcuni monitor consentono di regolare il gamma (di solito a 2.2) ma non misurandoli non si saprà mai se è reale.

Non avendo a disposizione un colorimetro per creare un profilo del monitor, il software che si sta utilizzando non potrà compensare a video eventuali fuori gamut.

A questo punto si può verificare se qualcuna delle impostazioni "di fabbrica" del monitor fornisce un'immagine neutra:
osservare una scala di grigi standard e vedere se si hanno dominanti, se il bianco è troppo "giallo" o "blu", e quindi regolarsi in base a quella.


Anche la luminanza del monitor troppo bassa o troppo alta  possono falsare la visione.

Diventa a questo punto indispensabile fare una stampa di verifica, ricordandosi di utilizzare in seguito sempre la stessa stampante, la stessa carta e le stesse impostazioni di stampa.

Osservare la stampa di prova al sole (mai a fianco del monitor o sotto luce al neon!) aiuta a farsi una buona idea  dei parametri su cui intervenire a video.

Una seconda stampa dovrebbe a questo punto avere i requisiti richiesti.

Chiedeteci, a tal proposito, una stampa di prova della scala colori che potrebbe servirvi durante la progettazione (una serie di campioni Pantone ad esempio): risparmierete tempo e soldi evitando stampe errate!